Ti trovi qui:Home»Anziani, Diversamente Abili e Minori»Anziani, Diversamente abili»Morbo di Alzheimer: domenica 22 Settembre alle ore 10.30 nel Parco di Villa Sulcis un'importante iniziativa di informazione e sensibilizzazione
Sabato, 21 Settembre 2019 07:41

Morbo di Alzheimer: domenica 22 Settembre alle ore 10.30 nel Parco di Villa Sulcis un'importante iniziativa di informazione e sensibilizzazione

Il morbo di Alzheimer è una malattia del cervello che provoca un lento ed inesorabile declino delle capacità di memoria, del pensare e del ragionamento. In Italia ne sono affette circa 600 mila persone. Per approfondire meglio questo tema e individuare nuovi percorsi formativi e di supporto per i pazienti, l’associazione Alzheimer Cagliari, con il patrocinio del Comune di Carbonia, ha organizzato per domenica 22 Settembre, nel Parco di Villa Sulcis, un’iniziativa articolata nel seguente programma:
dalle ore 10.30 alle ore 11.30 “Una passeggiata per l’Alzheimer”;
dalle ore 11.30 alle ore 13: professionisti a disposizione della cittadinanza;
dalle ore 11 alle ore 12.30: “Fa battere il cuore”, dimostrazione delle manovre salvavita a cura del CESAP (Centro Elaborazione Servizi alla Persona).


“L’Alzheimer è una malattia che purtroppo affligge numerose famiglie della nostra città. Siamo vicini a tutte le persone malate, ai loro familiari e caregiver e riteniamo sia necessario sviluppare sempre più una campagna informativa e di sensibilizzazione su questa grave problematica. L’evento organizzato dall’Alzheimer Cagliari è perfettamente in linea con questo obiettivo“, ha affermato il Sindaco Paola Massidda.
Come ha precisato l’assessore ai Servizi sociali Loredana La Barbera, “l’incontro di domani rivolto alla comunità di Carbonia rientra tra gli interventi volti a eliminare lo stigma sociale che spesso colpisce il malato e i suoi familiari attraverso un’attività informativa capillare e dettagliata su questo tema. L’evento si colloca nel solco della XXVI Giornata Mondiale e del Mese Mondiale dell’Alzheimer con l’obiettivo di far sentire meno soli sia i pazienti che i loro assistenti familiari”.


Il Comune di Carbonia
Carbonia, 21 Settembre 2019

alzal2